Intervista a Ferò

pubblicato in: Interviste | 0

fero-scheda-autore

Qui di seguito potete leggere l’Intervista a Ferò, classe 1981, di professione pubblicitario. Con & MyBook ha pubblicato “Come costruirsi il futuro”.

Per cominciare parlaci di te come Scrittore. Come e quando nasce in te l’esigenza di scrivere e cosa rappresenta per te la Scrittura?

Per me scrivere non è solamente un piacere, ma un’esigenza. È una costante della mia vita, è quel respiro che mi dedico per sviscerare i pensieri togliendo ogni filtro. La differenza sostanziale tra una chiacchierata ed una stesura è che appiccicando le lettere su di un foglio si riesce a pesare di più il discorso. A renderlo meno condizionato dalla fretta del pensiero. Il concetto quindi si rende più chiaro e profondo e la fantasia ha più possibilità di farsi sentire.

Ora passiamo al Libro che hai pubblicato con & MyBook; parlaci di quest’Opera dettagliatamente e, se vuoi, regalaci qualche aneddoto interessante che riguarda la sua stesura e la sua pubblicazione.

Come costruirsi il futuro ha una semplice chiave di lettura:

“Quel che ti offro è aria.
Aria che può intendersi come il niente, l’insostanza, l’inconcludenza.
O l’aria che ti riempie i polmoni, che dà vita, che ossigena il cervello.
Il pensiero che nasce dalla lettura, non deve essere solamente sviluppato da una serie di parole incollate l’una all’altra, ma deve scovare dietro di esse l’esperienza umana.

Quel che ti offro è una sfida.
L’esempio di un ragazzo che dalla sua camera è uscito per comunicare all’Italia intera un solo, ottimistico, messaggio:
Niente è impossibile.
Spunti, ironia, cinismo, realtà, consigli e speranze incompiute.
Per farti capire che questo libro, sarai tu a finirlo. Sarai tu a completare ogni singola riga, nella tua vita.

Quel che ti offro è un inganno.
Perchè che ti piaccia o non ti piaccia, se leggi queste righe, ti ho incuriosito, ti ho colpito e ti ho trascinato nelle mie braccia. Che ti piaccia o non ti piaccia quello che ho scritto, sei tu che hai aiutato a costruire il mio futuro. Ma è un inganno benevolo. Per dimostrare una “variabile” che va ben oltre le parole. Sii cosciente che se vuoi raggiungere un obiettivo, se lo desideri veramente, se ti affidi alla determinazione ed alla volontà, non saranno i pareri discordanti a sbranarti, ma la voglia di inseguire il tuo sogno, di avanzare.”

Queste potrebbero sembrare solo delle semplici e belle parole. Ma quando si comprimono in un unico messaggio, immediato, esibendosi nelle vetrine delle librerie, il senso prende davvero la sua forma.
La verità è nel coraggio di portare avanti le nostre idee.

 

Finora il tuo Libro, a sentire coloro che lo hanno già letto e che ti hanno regalato le proprie impressioni, ti ha dato delle soddisfazioni? Oppure i vari commenti ti stanno spingendo a migliorarlo ulteriormente?

Questo progetto mi sta regalando tante soddisfazioni quante sono le goccie d’acqua che si precipitano giù da un rubinetto spalancato.
Fin’ora, il coro sollevato da chi ha letto il libro è stato sempre uno splendido concerto da ascoltare con gioia. Chi aveva il suo “sono pensieri fissi nella mia vita, mi ci rivedo in pieno”. Chi “l’ho letto già tre volte”. Chi “grazie, mi hai dato modo di ragionare, sto passando un periodo così così, mi ci voleva della sana motivazione”.

Per concludere: considerato che hai pubblicato con un Book on demand, puoi darci le tue impressioni in proposito? Quali sono, in pratica, gli aspetti positivi e, al contrario, gli aspetti che cambieresti per rendere migliore il servizio? Parlacene facendo, se puoi, un confronto con i classici editori “a contributo” (se hai avuto qualche esperienza con essi ovviamente, e senza fare nomi).

È una felicità impagabile e lo sarà ancora di più man mano che prenderà piede nelle librerie. Credo di poter affermare con convinzione che il Book on demand sia una soluzione perfetta per potersi mettere alla prova. Per testare le proprie capacità, il terreno, per capire se ciò che si sta facendo può avere valori positivi o meno.
L’unica accortezza, in questo trampolino di lancio, potrebbe essere quella di trovare accordi prestabiliti con qualche libreria, per potersi rendere conto di come vive il libro nella sua lontananza dall’autore.

E con questo abbiamo terminato la nostra Intervista a Ferò, che ringraziamo. Vi ricordiamo che, se volete acquistare il suo Libro, potete cliccare qui.

Lascia una risposta