Intervista a Simon Gomes

pubblicato in: Interviste | 0

Qui di seguito potete leggere l’Intervista a Simon Gomes. Ecco cosa ci dice di lui: Roma, 31.05.1978 – Edicolante da 14 anni. E’ amante della Spagna, più precisamente di Barcellona. E’ un grande appassionato calcistico, tifoso della AS ROMA e del FC BARCELONA.

Per cominciare parlaci di te come Scrittore. Come e quando nasce in te l’esigenza di scrivere e cosa rappresenta per te la Scrittura?

Dunque, ho iniziato a scrivere ad 8 anni, componendo poesie. Poi piano piano ho composto anche delle canzoni, accumulandone parecchie senza mai pubblicarle! Da un anno a questa parte ho intrapreso il “viaggio della scrittura” , scrivendo due libri di cui uno comico e l’altro veritiero su Zio Tino, lo zio che io amo di più al mondo!

Ora passiamo al Libro che hai pubblicato con & MyBook; parlaci di quest’Opera dettagliatamente e, se vuoi, regalaci qualche aneddoto interessante che riguarda la sua stesura e la sua pubblicazione.

E’ un’opera veritiera, in quanto descrive degli aneddoti accaduti realmente più di 10 anni fa fino ad oggi, con mio zio sempre in prima fila da protagonista. E’ un libro molto semplice e simpatico, soprattutto per chi ama il linguaggio romanesco e romanaccio; alcuni termini sono “forti” proprio per far assaporare ai lettori la quotidianità dei dialoghi e delle idee del protagonista.

Finora il tuo Libro, a sentire coloro che lo hanno già letto e che ti hanno regalato le proprie impressioni, ti ha dato delle soddisfazioni? Oppure i vari commenti ti stanno spingendo a migliorarlo ulteriormente?

Beh chi lo ha letto finora mi ha detto di essersi divertito. Parecchi conoscono il protagonista e quindi confermano che ciò che ho scritto nel libro è tutta verità, senza alterare alcun episodio. E comunque io sono disponibile ad ogni tipo di critica, dal momento che io non sono uno scrittore di professione…

Per concludere: considerato che hai pubblicato con un Editore on demand, puoi darci le tue impressioni in proposito? Quali sono, in pratica, gli aspetti positivi e, al contrario, gli aspetti che cambieresti per rendere migliore il servizio? Parlacene facendo, se puoi, un confronto con i classici editori “a contributo” (se hai avuto qualche esperienza con essi ovviamente, e senza fare nomi).

Mah… sinceramente mi sono trovato subito bene con questa casa editrice, che approfitto per ringraziare in diretta; spero in futuro di far parte ancora di questa “scuderia letteraria”. In cantiere ho ancora dei testi da pubblicare, diamo tempo al tempo e sarò ancora qui. A novembre 2010 ho ricevuto una proposta a pagamento di una casa editrice del Lazio ma viste le cifre che si aggiravano nei contratti ho preferito abbandonare la proposta. Credo comunque che la pubblicazione On Demand per iniziare sia fattibile. Il resto poi verrà da sè…

E con questo abbiamo terminato la nostra intervista a Simon Gomes, che ringraziamo. Vi ricordiamo che, se volete acquistare il suo Libro, potete cliccare qui.

 

Lascia una risposta