Descrizione

Abbiamo intitolato questo incontro, “Il fare analitico” per richiamare l’attenzione su alcuni degli aspetti che rendono la Relazione Analitica qualcosa di diverso da ogni altra relazione umana, da quella che con Ferrari potremmo definire la Relazione Comune (1987) e più precisamente su alcuni fondamentali aspetti presenti nel nostro quotidiano operare in campo clinico. Lo scopo è quello sollecitare una discussione ed uno scambio su questo “fare analitico”, tra professionisti che partono da differenti prospettive epistemologiche, allo scopo di ampliare ed approfondire i quesiti che da tali questioni derivano. Certo la solitudine è una condizione ineliminabile dell’essere umano, per il fatto di essere egli mente che nasce dal corpo e quindi di percepire il mondo, l’altro e se stesso in modo unico, originale, ma consideriamo anche la fondamentale funzione che l’altro assume in quanto catalizzatore delle proprie personali risorse emotive e di pensiero.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il fare analitico”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *