Descrizione

L’autore, attraverso le sue vignette, ha voluto esasperare tic e luoghi comuni di una categoria tanto odiata, quanto necessaria. Uno spaccato del mondo dei vigili urbani, ora polizia a tutti gli effetti, che compie anche: indagini, intercettazioni, pedinamenti, interrogatori e arresti, ma che nell’immaginario collettivo sono pur sempre rimasti “vigili all’Alberto Sordi”.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Lei non sa chi sono io!”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *