Descrizione

Cominci a camminare e, passo dopo passo, scrivi il tuo libro mastro: un nudo integrale. Sei nato in città, eppur ti mancano le botteghe dei paeselli, i loro campanili, come fari sui cimiteri, le fontane per le lavandaie. Mentre pascoli verso Santiago, inciampi in queste vecchie sensazioni; semi di memoria per crescere e andare avanti. La mattina entri in un bar, sciogli un paio d’etti di sogni nel caffé, mordi una pasta al burro e attendi l’azione di una sana digestione proteica, per trasformare la nostalgia in urgente commedia. Ma dove si vince è sempre dal salumiere, con quei 48 grammi che arrotondano il gusto del poi. Poiché il Cammino vero ti hanno detto che comincia dopo l’arrivo, quando scopri che non è solo il colesterolo a fare uno stomaco di ferro.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Stomaco di Ferro”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *