5 fasi indispensabili per promuovere un libro

Avete pubblicato un libro ma le vendite tardano a decollare?
Promuovere un libro oggi è una pratica indispensabile sia per farsi conoscere come autori sia per comunicare ai lettori l’esistenza del libro stesso.
In un anno in Italia vengono pubblicati decine di migliaia di libri, diventa quindi sempre più difficile distinguersi tra gli scaffali delle librerie, sia fisiche sia virtuali.
Anche lo scrittore deve quindi applicare il lavoro di marketing: perché la promozione risulti efficace occorre scegliere le giuste strategie e azioni e pianificarle in modo da ottimizzare le risorse che si hanno a disposizione.

Come promuovere un libro in maniera efficace

Promuovere un libro è un vero e proprio lavoro, richiede tempo, risorse, energia e costanza. Prima di mettersi all’opera è fondamentale attuare alcuni passi necessari per ottimizzare i propri sforzi e ottenere così risultati soddisfacenti.
Di seguito troverete le 5 fasi indispensabili per creare un piano marketing efficace.

1. Conoscere il potenziale lettore

Per promuovere un libro in maniera efficace è fondamentale capire chi è il potenziale lettore a cui ci si rivolge. Capire quali sono i lettori che possono essere interessati al vostro libro è di aiuto per scegliere:

  • i mezzi e i canali su cui puntare la promozione
  • il linguaggio più adatto per comunicare in maniera efficace
  • le attività e strategie di marketing più funzionali

Per capire chi è il potenziale lettore si possono effettuare dei sondaggi oppure si possono analizzare i competitor, ovvero quegli autori che hanno scritto libri simili al vostro, che appartengono allo stesso genere o che trattano argomenti simili.
Una volta individuato chi è il potenziale lettore, per ottimizzare il lavoro di promozione del libro occorre creare dei clienti fittizi, le cosiddette Buyer Personas, indicando le loro caratteristiche e i loro comportamenti abituali. Questi modelli aiutano a personalizzare la promozione perché consentono di rivolgersi a clienti specifici.

2. Analizzare le risorse

Per scegliere le strategie e le azioni da mettere in atto è necessario valutare le risorse che si hanno a disposizione. In questo caso per risorse si intendono il budget, il tempo e le competenze.
Sapere a quanto ammonta il budget aiuta a scegliere quale attività usare, se una pubblicità a pagamento, come per esempio l’advertising sui social, oppure se puntare su attività meno costose come la creazione di un sito/blog.
Curare la presenza sul web e sui social in modo costante, organizzare presentazioni o partecipazioni a eventi o fiere sono tutte attività che richiedono tempo. Sapere quanto tempo si può dedicare a queste attività è fondamentale per la pianificazione. Non ha senso aprire un account in tutti i social se poi non si riesce a pubblicare con costanza contenuti di qualità.
Anche le competenze sono fondamentali: usare i social in modo corretto è complicato, ogni social ha le sue peculiarità; parlare in pubblico coinvolgendo i partecipanti può risultare difficile. È bene valutare quali sono le proprie competenze per dare una direzione precisa alle strategie e alle azioni di marketing e anche per decidere se è il caso di frequentare corsi di formazione per sopperire alle proprie lacune.

3. Scegliere i canali più adatti

Sono tantissimi i canali e le modalità che si possono utilizzare per promuovere un libro sia online sia offline. La lista sarebbe molto lunga ma quello che conta è essere creativi, scegliere il canale che è più in sintonia con la propria personalità, tenendo conto delle risorse che si hanno a disposizione e del potenziale lettore. Mettendo insieme queste indicazioni riuscirete a scegliere i canali più efficaci per promuovere il vostro libro. Per esempio, il vostro potenziale cliente è una persona di una certa età, non usa i social, si tiene informato attraverso i quotidiani e nel tempo libero partecipa a eventi dal vivo. Se non disponete di un budget sufficiente per comprare un’inserzione in un quotidiano potreste puntare sulle presentazioni nelle librerie.

4. Pianificare le attività

Una volta scelti i canali e le azioni per promuovere il libro è fondamentale fare una pianificazione precisa e accurata delle azioni da svolgere. Pianificare significa organizzare passo per passo ogni singola attività, i tempi, le risorse necessarie e le azioni da fare. È utile anche darsi delle scadenze intermedie e descrivere i vari step in sequenza. Una volta fatto questo lavoro sarà più facile mettere in pratica il proprio piano di marketing.

5. Monitorare la promozione

Per non perdere tempo e sprecare energie in attività non proficue è necessario monitorare costantemente le azioni messe in atto e se si stanno raggiungendo gli obiettivi prefissati. In particolare, è bene analizzare ogni singola attività per capire se ha funzionato oppure se va modificata o sostituita con qualcosa di più efficace.

Conclusione

Come abbiamo visto, promuovere un libro è un lavoro complesso che richiede tempo ed energie, ma se si crea un piano preciso da seguire, seguendo gli step indicati, è possibile raggiungere gli obiettivi e migliorare le vendite del vostro libro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.