6 suggerimenti per scrivere nel web

Saper scrivere bene nel web è una competenza che anche gli scrittori devono avere per riuscire a promuoversi e a creare le proprie community di lettori online. Anche se si è scrittori e magari si ha già pubblicato dei libri, occorre conoscere alcune regole specifiche per il web. Infatti la scrittura sulla carta e quella online sono molto diverse. Questo perché la lettura sullo schermo avviene in modo differente. Innanzitutto la lettura è più lenta, circa il 25% più lenta rispetto a quella su carta. E difficilmente il lettore legge un testo dall’inizio alla fine ma effettua una sorta di scansione prima di decidere se il contenuto può essere di suo interesse o se invece è il caso di cercare qualcosa di più stimolante.


Ecco alcuni suggerimenti che vi saranno utili per rendere i vostri contenuti più leggibili e fruibili:

1) Divisione del testo in paragrafi

Uno dei modi per rendere più leggibile un testo sul web è quello di dividere il contenuto in paragrafi per evitare l’effetto “muro” che può spaventare il lettore. Ogni paragrafo dovrebbe essere composto al massimo di 6/8 righe. Ogni singolo paragrafo deve trattare un solo argomento e la prima frase dovrebbe far capire l’argomento del contenuto in modo chiaro.

2) Formattazione del testo

È molto importante la scelta del carattere che deve essere senza grazie perché più leggibile su schermo, come per esempio l’Arial, l’Helvetica o il Verdana. Meglio usare il corsivo solo quando necessario ed evitare il sottolineato che potrebbe essere anche confuso con i link. Invece il grassetto può essere usato per evidenziare le parole o i concetti chiave. Il testo deve essere sempre allineato a sinistra.

3) Scrivere i contenuti secondo il principio della piramide rovesciata

Dato che il lettore a video in pochi secondi decide se continuare la lettura è utile scrivere i contenuti principali e le conclusioni all’inizio del testo per inserire, nei paragrafi successivi, approfondimenti e dettagli. In pratica come di solito scrivono i giornalisti.

4) Usare frasi semplici e chiare

Le frasi devono essere corte, al massimo di 20 o 25 parole, e semplici evitando coordinate e subordinate che riducono la leggibilità del contenuto. Le frasi composte dal soggetto, verbo e complemento sono più facili da leggere e da comprendere. Le parole usate devono far parte di un vocabolario base ed è meglio privilegiare le parole corte ed evitare, quando non necessari, gli avverbi e gli aggettivi. Scrivere le frasi in forma attiva perché più dirette.

5) Usare elenchi puntati

Gli elenchi puntati aiutano a spiegare contenuti anche complessi in modo più chiaro, a enfatizzare le cose più importanti e aiutano a fare ordine.

6) Scegliere titoli chiari

I titoli e i sottotitoli devono essere scritti in modo chiaro e devono riassumere l’argomento trattato nel contenuto. Evitare la scelta di titoli troppo generici e creativi che rischiano di essere fuorvianti sull’argomento trattato. Attrarre un utente con un titolo a effetto il cui significato non coincide con l’argomento del testo potrebbe irritare il lettore e incrinare il rapporto di fiducia oltre a costringerlo a cercare contenuti più attinenti ai suoi interessi in altri siti.

Conclusione

Saper scrivere nel web è una competenza indispensabile per riuscire a promuovere in modo efficace i propri servizi e prodotti. Per questo anche lo scrittore deve acquisire questa capacità per il lavoro di promozione che accompagna la pubblicazione del suo libro. Tenere presente le linee guida principali è quindi fondamentale. Senza dimenticare che per scrivere nel web è necessario avere una motivazione per farlo, avere qualcosa da dire che possa essere utile e interessante per i lettori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.