Come creare una scaletta per scrivere un romanzo

pubblicato in: Passione Scrittura 0

Uno dei primi passaggi che è utile fare quando si vuole scrivere un libro è quello di creare una scaletta. Vi sarà di aiuto per avere una visione completa del vostro libro, capire la combinazione delle varie parti che compongono la storia, evitare buchi e incongruenze nella trama e creare gli intrecci più funzionali allo svolgimento della storia che volete raccontare. E sicuramente vi permetterà di essere più efficaci anche nella prima stesura del testo, soprattutto se siete scrittori non troppo esperti.

 

Definizione di scaletta

La scaletta di un romanzo è una lista numerata di scene che si vogliono inserire nella storia che si sta scrivendo. In pratica, lo sviluppo della trama scritto in modo particolareggiato. Per scena si intende una determinata azione che si svolge in un luogo e in un tempo determinati.
Quindi la scaletta è la successione di scene che non sono in ordine cronologico (fabula), ma come verranno presentate nella vostra storia, come verranno montate. Quindi l’ordine in cui verranno narrati gli eventi.

Indicazioni per creare una scaletta

Per creare una scaletta è consigliabile, partendo dalla trama, scrivere un elenco di tutte le possibili scene in cui è coinvolto il protagonista, gli ostacoli che deve affrontare, gli incontri con i vari personaggi, i colpi di scena, le rivelazioni importanti e se ci sono anche tutte le possibili scene delle sottotrame. In seguito queste scene andranno inserite nella scaletta in un determinato ordine, che rappresenta il modo in cui lo scrittore vuole rappresentare la storia che sta narrando.

Una volta creata questa scaletta è bene studiarla attentamente. In questo modo potrete capire quali siano veramente le scene funzionali alla trama, quelle che effettivamente portano avanti la storia. Quali sono le scene più emozionanti e quali sono quelle che possono interessare maggiormente il lettore. In questa fase è facile togliere, modificare, aggiungere o cambiare ordine alle varie scene finché la struttura della storia non risulti fluida e avvincente.

Per riuscire a vedere meglio la struttura della storia le varie scene devono essere scritte usando poche parole, senza entrare troppo nei dettagli. In pratica scrivere l’azione principale di ogni scena.

Una volta completata la scaletta è sconsigliabile stamparla per averla sempre sotto agli occhi mentre si procede alla stesura del libro. È bene però ricordarsi che la scaletta è uno strumento flessibile: se durante la scrittura vi accorgete che è bene fare delle modifiche dovete sentirvi liberi di farlo.

Conclusione

La scaletta deve essere la vostra compagna di viaggio mentre scrivete, quello strumento che vi aiuta a seguire la direzione giusta e vi facilita il lavoro, per riuscire a scrivere il vostro romanzo ottimizzando i tempi che dedicate a questa vostra passione.

 

Fonti:

John Truby, Anatomia di una storia, Dino Audino Editore, 2012.

Franzoso Marco, Il grande libro della scrittura, Il saggiatore, 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.