libro con coriandoli a forma di cuoricini

Il romanzo rosa: come scriverne uno di successo

pubblicato in: Passione Scrittura 0

Il romanzo rosa è un genere letterario intramontabile. Ancora oggi lo troviamo spesso nelle classifiche dei libri più letti. Ma come scrivere un romanzo rosa avvincente che coinvolga le lettrici e i lettori?
Ci sono alcuni elementi fondamentali che devono essere presenti in questo genere: i personaggi femminile e maschile, una storia d’amore, una trama avvincente, la tensione che deve essere presente per tutto il corso della storia, e il lieto fine.
Il romanzo rosa non deve solo essere una storia d’amore, importante è anche il messaggio che si vuole trasmettere alle lettrici. Questo permetterà di avere maggiore profondità nella narrazione.

personaggi romanzo rosa coppia abbracciata seduti in panchina

Come trovare l’idea per scrivere un romanzo rosa

Ci sono molti modi per trovare una buona idea. Innanzitutto, uno scrittore dovrebbe sempre avere con sé un taccuino per prendere appunti su tutto quello che lo colpisce, che vede nella realtà, frammenti di conversazioni, luoghi, persone ecc.
Potete trovare idee leggendo riviste, quotidiani, altri libri, dalle proprie esperienze personali o quelle delle persone che conoscete.
Una buona pratica è quella di organizzare tutti i vostri appunti, spunti, note, immagini ecc. in un unico luogo che può essere una cartella nel vostro Pc oppure un raccoglitore.

Come creare personaggi accattivanti

I personaggi sono fondamentali per scrivere un buon romanzo rosa. Per creare personaggi a tutto tondo dove le lettrici possono immedesimarsi occorre conoscerli molto bene, tutto quello che li riguarda, molto di più quello che poi sarà scritto nella storia. Conoscerli profondamente aiuterà a renderli più coerenti nelle loro azioni, reazioni, nei dialoghi ecc.
Può essere quindi di aiuto scrivere delle schede sui personaggi dove sviluppare non solo le loro caratteristiche fisiche e psicologiche, ma anche tutto quello che riguarda il loro passato.
Un altro aspetto molto importante sono gli obiettivi dei personaggi. Questi devono essere cose a cui ambiscono ardentemente e con urgenza. Devono essere importanti e concreti. Ma dietro questi obiettivi ci deve essere anche una forte motivazione. Motivazioni che devono essere coerenti con i personaggi.
I personaggi inoltre dovrebbero avere dei difetti, non essere perfetti. Questo aiuta le lettrici a immedesimarsi meglio nella storia e a renderli più realistici.

Come ideare conflitti per scrivere un romanzo rosa avvincente

I conflitti sono fondamentali perché un romanzo sia tale. I conflitti devono essere tre, conflitto esterno e interno e il conflitto romantico. Il conflitto esterno deve essere esplicito, deve comparire nelle prime pagine perché è quello che dà inizio alla storia. È il problema che i personaggi devono risolvere se vogliono raggiungere i loro obiettivi. I personaggi devono riconoscere questo problema e adoperarsi per risolverlo.
Ovviamente occorre trovare degli ostacoli che si contrappongono al raggiungimento degli obiettivi. Meglio se questo problema costringe i due protagonisti a frequentarsi anche se non vogliono.
Nel corso della storia la tensione deve aumentare e quindi il problema si deve espandere. Il conflitto deve essere congeniato in modo che solo uno dei due protagonisti raggiugerà il proprio obiettivo.
Il conflitto interno è qualcosa di più profondo per i personaggi, qualcosa che riguarda il loro intimo, che deriva dal vissuto, dal loro carattere o dalle loro esperienze. I personaggi non ne sono da subito consapevoli ma se ne rendono conto solo nel corso della storia.
Il conflitto romantico tiene insieme gli altri due tipi di conflitti. Nasce quando i personaggi si incontrano la prima volta e da subito non si sopportano ma in realtà si piacciono e nel corso della storia si innamorano.

Come scrivere un’ambientazione coinvolgente

Anche l’ambientazione va curata nei minimi particolari. Per questo occorre conoscere molto bene il luogo dove viene ambientata la storia, non solo i luoghi fisici ma tutto quello che li riguarda, le persone che li abitano e le relazioni socio-economiche che li caratterizzano. Il consiglio è quindi quello di scrivere dei luoghi che meglio si conoscono, in alternativa se si ritiene che un determinato luogo sia indispensabile si devono fare delle accurate ricerche per non sbagliare e scrivere cose che non corrispondono alla realtà.
Le descrizioni accurate e i dettagli possono regalare al romanzo autenticità ma si deve stare molto attenti a come inserirli evitando di fare infodump. È anche importante sapere quanto lunghe devono essere le descrizioni, se sono troppo lunghe rischiano di essere pesanti se invece con pochi dettagli rischiano di essere troppo succinte e scarne. Le descrizioni devono essere ricche e vivaci ma devono essere per il lettore impercettibili. Il lettore deve essere avvolto nell’ambientazione senza che se ne renda conto. Un suggerimento che può rendere migliori le descrizioni dell’ambientazione è quello di usare tutti i sensi.

Come scrivere il finale di un romanzo rosa

Nei romanzi rosa di solito c’è il lieto fine. Ma è fondamentale che nel finale tutti i conflitti siano risolti, non solo quelli dei protagonisti, ma anche di tutte le trame secondarie.

La soluzione del conflitto deve provenire dai personaggi e quindi deve essere coerente con loro. Prima di giungere al finale i conflitti devono raggiungere un culmine e solitamente uno dei due fa qualcosa di completamente sbagliato e sembra che tutto sia perduto, che non ci siano vie d’uscita. Ma a quel punto ci sarà un cambiamento, una svolta fondamentale, infatti uno dei personaggi fa la scelta giusta e tutto si risolve. È importante che però il lettore sappia qual è stato il processo mentale che ha portato il personaggio a prendere quelle decisioni.

 

Fonte:

Edy Tassi, Scrivere Rosa, Editrice Bibliografica, 2017.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.